6 meno meno in condotta

Vacanze!

Ecco, alla fine la pagella è arrivata e noi ci siamo pure scordati di guardarla… Ce ne siamo ricordati a mezzanotte, tra un bonus baby sitter e un bonus idrico. E per fortuna, visto che il giorno dopo c’erano i colloqui con le maestre. Ci avrebbero bocciato, loro.
Ma adesso bisogna proprio farlo il regalo?
E a chi? Alla mamma che è stata tanto brava a ricopiare le schede sul quaderno perché non abbiamo la stampante ma è così importante colorare 20 pulcini, 17 formichine, 19 castagne…?  
O al papà, che si è battuto da remoto per l’apprendimento in autonomia?
Nel dubbio, niente regali per la pagella, anche perché non vorremmo creare un precedente difficile da replicare a lungo raggio. Se si fanno regali fino alla maturità, salvo inconvenienti sono (5+3+5) x 5.  

Però i bimbi lo sanno che su libri e cartoleria non so resistere. E così, oltre a una chilometrica lista di titoli, già prenotati in biblioteca (quanto ci manca farci un giro e poterli tirare giù tutti dallo scaffale!), ecco due temperini nuovi di zecca, con doppio buco e gomma incorporata, così belli che mi metterei io a spuntare le mine sul libro delle vacanze.
Due perché questa prima pagella è un po’ anche del GGG, il remigino senza diploma che ha colorato le schede della sorella e copiato miliardi di paroline ignote.
Per non insinuare il dubbio, lo chiameremo regalino delle vacanze.

1 Commento
Più recenti
Più vecchi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Una delle prime cose che mi ha raccontato Lorenzo quando siamo andati a prendere la macchina nuova del suo papà è stato il temperino con dentro la gomma. Ti assicuro che ha gradito. Adesso lo voglio vedere anch’iooo. Anzi lo voglio anch’io